Petrolio: i NFP di oggi porteranno una direzionalità?

Analizzando la quotazione del petrolio, non sarà sfuggito all’occhio più attento una compressione di volatilità creatasi nell’ultimo mese. Questa indecisione da parte degli operatori, è confermata anche dalla diminuzione dei volumi delle contrattazioni negli ultimi 30 giorni. La zona di prezzo compresa tra 44,00/44,30 dollari a barile rappresenta il supporto per la quotazione dell’oro nero. Come resistenza abbiamo invece una trendline dinamica che prendendo come riferimento il massimo di 49,67  del 31/08/2015 continua a contenere i prezzi all’interno della figura. Nella giornata di ieri abbiamo visto una falsa rottura verso l’alto, rientrata nuovamente all’interno del triangolo durante la giornata. Le notizie di oggi riguardanti i Non Farm Payrolls potrebbero essere determinanti per portare finalmente una direzionalità in questa fase di indecisione. A rafforzare questa ipotesi sono parecchi fattori, tra cui il rapporto che c’è tra il biglietto verde e la quotazione dell’oro nero e l’importanza della notizia, vista dagli operatori come uno dei più importanti market mover mensili. Lavorando attraverso l’analisi tecnica i livelli di approdo del prezzo sarebbero posti a 40,00 dollari al barile nell’ipotesi di un movimento ribassista. Con un movimento rialzista, l’area dei 50,00 dollari rappresenta invece una zona di prezzo dove le quotazioni dell’oro nero potrebbero arrivare. Questi movimenti non vedrebbero i raggiungimenti del loro target all’interno di una singola giornata, trattandosi di oscillazioni di prezzo analizzate su grafico giornaliero.

Crude Oil Full1115 Future

Annunci