Webinar: analisi didattica dei mercati

In questo webinar effettueremo un’analisi operativa sui principali mercati finanziari (Forex, indici, materie prime e bond), mostrando tutte le motivazioni che portano a scegliere determinati strumenti al posto di altri, e come le occasioni individuate possano poi essere gestite.

 

La spiegazione di ogni singolo concetto è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

Annunci

Forex: due interessanti occasioni dal mercato valutario

Il mercato Forex mostra alcuni interessanti quadri tecnici su cui operare. Grazie alle contrattazioni degli ultimi mesi, possiamo infatti delineare dei canali di prezzo ben definiti, dove il mercato sembra rispettare i suoi livelli chiave.

In questo breve articolo, mostrerò due di queste occasioni individuate tra le coppie esotiche analizzando i grafici 4H:

USD/ZAR

Il cambio USD/ZAR mostra un canale rialzista che ha come punto d’inizio i minimi toccati nella giornata del 26 febbraio di quest’anno. Abbiamo poi avuto conferma del movimento, dalla serie di massimi crescenti che si è sviluppata successivamente.

Dall’immagine possiamo infatti notare come questi punti siano rispettati in maniera ottimale dalla coppia valutaria. In questo momento siamo nuovamente vicini alla resistenza dinamica, quindi sarà importante seguire le future contrattazioni, dato che potrebbero fornire ottime opportunità operative sia tramite breakout che come ulteriore test della figura.

Attendere delle chiare conferme dei prezzi, dato che potremmo avere anche dei falsi breakout.

EUR/SGD

Inversamente a quanto visto su USD/ZAR, il cambio EUR/SGD mostra un canale ribassista, formatosi attraverso una serie di massimi decrescenti dalla giornata del 5 febbraio. A confermare la validità del canale sono le reazioni del mercato sui livelli dinamici, mostrando con precisione l’importanza di queste aree.

Al momento siamo vicini alla linea mediana. Dovremo quindi avere pazienza nell’effettuare entrate a mercato attendendo nuovamente i prezzi sui livelli chiave.

Regolamentazione ESMA: un vero problema per i trader?

A partire dal luglio 2018 entrerà in vigore la nuova regolamentazione dell’ESMA, l’autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, che impone forti limiti di leva finanziaria come misure temporanee di intervento sui prodotti di contratti per differenze (CFD), compresi quelli che utilizzano criptovalute, per gli investitori privati nell’Unione europea (UE).

Quali saranno le principali modifiche?

Limitazione della leva in relazione agli strumenti finanziari e derivati:

  • 30:1 per le principali coppie di valute
  • 20:1 per le coppie di valute non principali, l’oro e gli indici principali
  • 10: 1 per le materie prime diverse dall’oro e dagli indici azionari non importanti
  • 5:1 per le singole azioni e altri valori di riferimento
  • 2: 1 per criptovalute.

Il divieto di commercializzazione e distribuzioni di opzioni binarie. A differenza delle opzioni che possono svolgere un ruolo prezioso nella copertura dell’esposizione a determinate attività, le opzioni binarie non soddisfano alcun reale bisogno di investimento per gli investitori al dettaglio.

Quali le modifiche secondarie?

Una regola di chiusura automatica di tutte le posizioni del margine per conto trading. Questo standardizzerà la percentuale di margine al 50% del margine minimo iniziale richiesto, imponendo ai fornitori di chiudere uno o più dei CFD aperti di un cliente privato.

Protezione del saldo negativo obbligatorio. Ciò fornirà un limite garantito per le perdite dei clienti privati.

Una restrizione agli incentivi offerti per negoziare i CFD. Niente più bonus o percentuale sullo spread come accredito.

Un avviso di rischio, inclusa la percentuale di perdite sui conti degli investitori al dettaglio del fornitore di CFD, determinata in modo standardizzato.

Perché dei cambiamenti così restrittivi?

L’analisi dell’ESMA mostra che il 74% -89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro sui propri investimenti, con perdite medie che vanno da € 1.600 a € 29.000. Mentre alcune autorità nazionali garanti della concorrenza hanno adottato misure in questo settore, l’ESMA offre lo strumento più efficiente per fornire un livello minimo comune di protezione.

Le nuove regolamentazioni dell’ESMA creano realmente un problema per il trading di tutti i giorni o di più lungo termine? Chi ha vantaggi e chi no con questi cambiamenti?

Troverete la risposta all’interno di questo video, che spiegherà con diversi esempi quanto letto in questo articolo, così da comprendere i cambiamenti riguardanti la leva finanziaria e margine, e capire se realmente rappresentano un problema per la nostra operatività.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta suggerimento per quanto riguarda investimenti:

 

 

 

 

 

Trading Group: la nuova comunità di trader di Sospriceaction.com

Trading Group è il nuovissimo servizio di Sospriceaction in cui sarà possibile unirsi a un compatto gruppo di trading.

All’interno di questo si potrà essere sempre in contatto diretto con Sospriceaction e gli altri iscritti, così da potersi scambiare pareri e opinioni su quello che accade all’interno della seduta offerta dai mercati. Questo porterà a una crescita sotto ogni aspetto, sia formativo che operativo.

Trading Group nasce per mettere in comunicazione professionisti e nuovi trader, con l’obiettivo di creare una comunità in cui migliorarsi e acquisire sicurezza.

Quante volte:

  • Vi siete trovati in difficoltà nello scegliere se aprire o no delle operazioni? Magari poi andate in profitto…
  • Avete avuto dubbi su come comportarvi con la gestione di un vostro trade o davanti a dati macroeconomici?
  • Il vostro morale non è stato dei migliori a causa delle perdite nel trading e non sapevate con chi parlarne?

Attraverso Trading Group potrete condividere i vostri dubbi e opinioni riguardanti questa affascinante attività, sentirvi parte di una vera comunità di trader.

Abbonandovi al servizio (che potrete provare gratuitamente per una settimana) riceverete:

  • L’accesso al gruppo privato Telegram, dove scambiare opinioni e spunti operativi con Ludovico Reale e gli altri iscritti.
  • Video analisi o schede riguardanti le occasioni più interessanti del mercato.
  • Una video analisi settimanale.
  • Il contatto diretto con Sospriceaction in qualunque momento della giornata.
  • 30 minuti di formazione individuale.

Troverete informazioni riguardanti dettagli e costi cliccando qui.

Nel caso siate interessati, siete pregati di scrivere nella sezione contatti e domande.

 

 

Mediobanca: importante resistenza in area 10.00

Buongiorno a tutti i lettori,
in questo breve articolo ci concentremo sul titolo azionario Mediobanca.

Dal punto di vista tecnico il titolo bancario mostra un’importante zona di resistenza posta in area 9,90-10.00. Questa zona risulta fondamentale per le contrattazioni, dato che in passato ha rappresentato un difficile ostacolo per nuovi movimenti rialzisti. Abbiamo infatti visto come nel 2015 e nelle ultime sedute del 2017, il mercato abbia nuovamente subito delle vendite, andando a evidenziare l’importanza che questa zona rappresenta per gli investitori.

Altro punto chiave da tenere sicuramente in considerazione è l’area di supporto posta tra 9.10-9.30, dove il mercato ha svolto le sue contrattazioni negli ultimi tre mesi, non permettendo ai prezzi di raggiungere quotazioni inferiori.

Sarà importante vedere come il mercato concluderà le sue contrattazioni settimanali, in modo da fornirci importanti indicazioni su come comportarci con il titolo. Per un tipo di operatività più sicura la cosa migliore sarebbe attendere una reazione dei prezzi davanti alla resistenza di 10.00, così da aver possibilità di operare su un ipotetico breakout o cercare nuovamente di vendere il titolo su questo livello.

 

Correlazioni: perché è importante conoscerle

Nella nostra attività di trader sarà fondamentale comprendere le relazioni che intercorrono tra diverse asset class o strumenti finanziari. Saremo così in grado di scegliere tra diverse opportunità di investimento quella che avrà maggiori possibilità di profitto e minor rischio.

In questa video analisi osserveremo il comportamento del cambio EUR/USD rispetto al prezzo dell’oro, sia in Euro che dollari americani, vedendo come lo studio delle correlazioni possa portare un notevole vantaggio dalla nostra parte.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

 

Due interessanti titoli per il 2018

Il 2017 è quasi giunto al termine, e sicuramente alcuni di voi si staranno chiedendo quali potrebbero essere interessanti titoli da seguire per il prossimo anno. A mio parere, possiamo individuare interessanti occasioni all’interno dei nostri mercati, come ad esempio:

Mediobanca: dal punto di vista tecnico il titolo bancario mostra un’importante zona di supporto posta a 8,90. Questo livello risulta fondamentale per le contrattazioni, dato che in passato ha rappresentato un difficile ostacolo per nuovi movimenti rialzisti. Abbiamo infatti visto il suo superamento nelle ultime settimane di ottobre, dopo ben due anni di test negativi.

Per un tipo di operatività molto conservativa, sarebbe prudente attendere un ritorno delle contrattazioni in area 8,90, e acquistare solo davanti a una conferma da parte dei volumi e pattern di prezzo.

 

 

 ENI: il titolo continua a mostrare l’affidabilità del supporto dinamico creatosi con i minimi avuti nel mese di febbraio 2016. A partire dal quel momento il mercato ci ha fornito un secondo minimo crescente, andando così a confermare la creazione di questo supporto.

Se si desiderasse acquistare il titolo, sarà importante seguire le contrattazioni del petrolio e da un punto di vista tecnico, attendere un ritorno dei prezzi in area 14,30-14,50. Fondamentale che le contrattazioni abbiano le loro chiusure all’interno di questa zona, e non siano esclusivamente dei tentativi di raggiungimento.

 

Dollaro americano: quali livelli monitorare prima della FED?

Buongiorno a tutti i lettori, questa sera alle ore 20:00 avremo l’ultima riunione dell’anno da parte della Federal Reserve. Come di consueto, saranno rese note le decisioni del FOMC a l’annuncio del tasso di interesse, che dovrebbe aumentare nuovamente di 0,25 punti percentuali rispetto al precedente.

Dove si trovano le principali coppie di valute e quali livelli reputano importanti prima di questo evento?

EUR/USD:
Resistenza: 1,18000
Supporto: 1,17200

GBP/USD:
Resistenza: 1,33800
Supporto: 1,32950-1,33000

AUD/USD:
Resistenza: 0,75800
Supporto: 0,75000

NZD/USD:
Resistenza: 0,69700
Supporto: 0,69300

USD/CAD:
Resistenza: 1,29000
Supporto: 1,28100

USD/JPY:
Resistenza: 113,700
Supporto: 113,000

USD/CHF:
Resistenza: 0,99700
Supporto: 0,99000

Le informazioni sono a scopo didattico e non rappresentano il alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

Forex Major: supporti e resistenze da monitorare

Buongiorno a tutti, troverete in questo breve articolo i livelli chiave da seguire con attenzione nelle prossime ore.

EUR/USD:
Resistenza: 1,1700
Supporto: 1,15800

GBP/USD:
Resistenza: 1,33100
Supporto: 1,30500

AUD/USD:
Resistenza: 0,77200
Supporto: 0,76400

NZD/USD:
Resistenza: 0,69800
Supporto: 0,68300

USD/CAD:
Resistenza: 1,28000
Supporto: 1,26000

USD/JPY:
Resistenza: 114,400
Supporto: 113,000

USD/CHF:
Resistenza: 1,0020
Supporto: 0,99400

Forex Major: i livelli da seguire con attenzione

Buongiorno a tutti, troverete in questo breve articolo i livelli chiave da seguire con attenzione nelle prossime ore.

EUR/USD:
Resistenza: 1,1700
Supporto: 1,15800

GBP/USD:
Resistenza: 1,33100
Supporto: 1,3100

AUD/USD:
Resistenza: 0,77150
Supporto: 0,76400

NZD/USD:
Resistenza: 0,69450
Supporto: 0,68300

USD/CAD:
Resistenza: 1,29000
Supporto: 1,28100

USD/JPY:
Resistenza: 114,210
Supporto: 113,000

USD/CHF:
Resistenza: 1,0020
Supporto: 0,99400