FTSE MIB: quali sono i livelli da monitorare?

Il nostro listino apre la seduta odierna con una performance negativa, cercando all’interno dell’attuale sessione la conferma di alcuni livelli chiave.

In questa video analisi vedremo e prenderemo in considerazione i movimenti di prezzo sia per quanto riguarda il lungo che breve periodo.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

Annunci

EUR/USD e cambi major: prepariamoci ai Non Farm Payrolls

Nelle prossime ore avremo il rilascio dei dati riguardanti l’occupazione negli Stati Uniti (i Non Farm Payrolls), uno dei più più importanti market driver a livello mensile.

Il mercato dei cambi mostra sulle principali coppie di valute dei segnali di attesa, posizionandosi su livelli molto importanti per le contrattazioni.

In questa video analisi vedremo quello che accade sulle major del mercato Forex, individuando i quadri tecnici e livelli chiave forniti dai cambi, così da essere pronti nel pianificare la nostra operatività.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

 

FTSE MIB: quali zone seguire con attenzione?

Il listino di casa nostra, il FTSE MIB, mostra un quadro tecnico ben chiaro posto tra due zone importanti. Abbiamo diverse conferme su quelle che sono le aree da monitorare con attenzione, sia per quanto riguarda l’analisi tecnica che volumetrica.

Nel mese di giugno il mercato ha mostrato più volte l’affidabilità dei suoi livelli chiave, confermando quindi quanto queste zone siano da tenere in considerazione per la situazione attuale.

In questo video vedremo quello che accade sul FTSE MIB attraverso un grafico 4H e dispersione tick, individuando le aree fondamentali fornite dal mercato.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

 

Sterlina inglese: reazioni al PIL e quadri tecnici

Importante giornata per la valuta del Regno Unito, che vede durante la mattinata il rilascio dei dati riguardanti il prodotto interno lordo, sia su base annuale che trimestrale. Abbiamo dal punto di vista fondamentale un aumento dello 0,1% del PIL su base trimestrale, che si attesta allo 0,2% con una previsione al di sopra della stima degli analisti e del dato precedente. Differente invece il dato su base annuale, invariato rispetto alla previsione degli analisti ma inferiore al mese precedente.

Dopo una prima reazione positiva al dato macroeconomico, i cambi che lavorano con la sterlina inglese hanno effettuato dei ritracciamenti all’interno della seduta, mostrando un mercato che al momento si trova in fase interlocutoria. La reazione è dovuta probabilmente a dei dati che da una parte si confermano positivi su base trimestrale, ma dal punto di vista annuale non convincono pienamente gli investitori.

Attendere la fine della giornata potrà sicuramente aiutare nel comprendere meglio la situazione e i diversi quadri tecnici.

In questa video analisi vedremo quello che accade sui cambi che lavorano con la Sterlina inglese, mostrando i principali livelli chiave dove pianificare la nostra operatività.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

 

Forex: spunti operativi per la prossima ottava

Il mercato valutario mostra interessanti quadri tecnici su alcune coppie di valute. Abbiamo infatti diversi test di livelli chiave dinamici, che vanno a confermare l’affidabilità di queste zone di contrattazione.

In questa breve video analisi vedremo alcune di queste occasioni, utili per pianificare il nostro trading per quella che sarà la prossima ottava.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

EUR/USD e cambi major: quali livelli monitorare

In questa video analisi vedremo quello che accade sulle principali coppie del mercato valutario, individuando i principali livelli chiave e i quadri tecnici in cui avvengono le contrattazioni.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

 

Cambi principali: prepariamoci alla FED

Fra poche ore avremo il rilascio di importanti dati macroeconomici riguardanti la politica americana. Alle ore 20:00 saremo infatti aggiornati sulle decisioni della FED (Federal Reserve) e le decisioni del FOMC (Federal Open Market Committee), mentre alle ore 20:30 la conferenza stampa in cui saranno date spiegazioni riguardo le modifiche alla politica monetaria.

Le contrattazioni sui principali cambi mostrano in maniera precisa livelli chiave e quadri tecnici da monitorare durante il rilascio di questi importanti market mover.

All’interno di questa video analisi approfondiremo quello che accade sulle principali coppie del mercato valutario, così da essere pronti e comprendere in maniera migliore quali saranno le zone da seguire e lavorare.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

EUR/USD e principali cambi: livelli e quadri tecnici

In questa video analisi vedremo quello che accade sulle principali coppie del mercato valutario, individuando i principali livelli chiave e i quadri tecnici in cui avvengono le contrattazioni.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

EUR/USD e cambi major: prepariamoci ai Non Farm Payrolls

Fra poche ore avremo i dati riguardanti l’occupazione americana, i Non Farm Payrolls. In questa video analisi vedremo quali sono aree e livelli importanti prima del rilascio di questo importante market mover.

L’analisi è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

FTSE MIB: cosa accade e come comportarsi

Essendo un periodo caratterizzato da molteplici cambiamenti, alcune delle informazioni riguardanti la situazione politica potrebbero essere differenti nel momento della pubblicazione dell’articolo, registrato nella giornata del 25 maggio.

Le ultime sedute del nostro listino, il FTSE MIB, sono state caratterizzate da forti vendite e nervosismo sul mercato. Sono diverse le motivazioni sia dal punto di vista tecnico che fondamentale, a portare gli investitori a chiudere o vendere parte delle loro posizioni.

Tra queste non possiamo sicuramente non evidenziare l’indecisione sul nuovo governo o le parole di Matteo Salvini e Paolo Savona.

Come dovremmo comportarci davanti a questa situazione? Quali sono le motivazioni di queste performance negative?

In questa video analisi approfondiremo quelle che sono le principali cause dei movimenti attuali, spiegando come potremmo gestire la situazione attuale sia dal punto di vista fondamentale che tecnico.

La spiegazione è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.