Bitcoin: perché non improvvisarsi investitori

Il video è a scopo didattico e non rappresenta in alcun modo suggerimento per quanto riguarda investimenti.

 

Potrete visualizzare i precedenti articoli dedicati al Bitcoin a questi link:

  1. Conviene investire in Bitcoin Parte 1.
  2. Conviene investire in Bitcoin Parte 2.
Annunci

Il trading può diventare un lavoro?

Quando iniziamo a fare trading, pensiamo che sia semplice guadagnare e farlo comodamente seduti a casa nostra. Non aiutano le molteplici pubblicità ingannevoli, dove nella maggior parte dei casi vengono assicurati enormi guadagni attraverso qualche piccolo versamento.

Guadagnare con il trading è quindi possibile o no? Può diventare un vero e proprio lavoro? Potrà assicurarmi uno stipendio mensile?

Troverete la risposte o il mio modesto parere all’interno del video.

 

Zucchero: trading range da monitorare

Da inizio del mese di aprile, lo zucchero muove le sue contrattazioni all’interno di un trading range ben definito. Possiamo individuare con precisione quelli che sono i livelli chiave di supporto e resistenza, forniti dal precedente movimento ribassista che rimane comunque la tendenza primaria.

I compratori vedono l’area di 16.12$-16.00$ come zona per effettuare acquisti, mentre i venditori liquidano le loro posizioni a 17€. Analizzando l’andamento delle medie mobili a 75 e 100 periodi, abbiamo una ulteriore conferma del bilanciamento dei prezzi, indicazione che dovrebbe farci capire l’importanza dell’area attuale sia per quanto riguarda un trading di lungo o breve termine.

Il breakout di questi livelli porterebbe conferme importanti dato che ci ci troviamo in un’area di prezzo fondamentale, dove i grafici di lungo termine mostrano gli ultimi test nel mese di maggio 2016.

Questo è uno dei fattori, sicuramente tra i principali, che deve portarci a seguire con estrema attenzione quelli che saranno i prossimi movimenti di prezzo. Riuscire a lavorare in direzione corretta potrebbe portare dalla nostra parte ottime opportunità di guadagno.

Prima di pianificare la nostra operatività, cerchiamo di capire bene quale sia il nostro orizzonte temporale d’investimento, dato che ci avviciniamo alla scadenza del contratto attuale.

 

L’analisi è a scopo didattico e non rappresenta suggerimento per investimenti.

 

 

 

Broker online: suggerimenti e tipologie

Scegliere il broker online rappresenta uno dei momenti fondamentali nell’attività di trading. Non tutti gli intermediari online sono uguali, sia per quanto riguarda la correttezza verso i propri clienti che tipologia.

In questo video saranno dati alcuni suggerimenti a scopo didattico su come scegliere un broker e capire quale tipologia sia più adatta a noi.

Le spiegazioni sono a scopo didattico e non rappresentano suggerimento per investimenti.

Stop Hunting: esempi e suggerimenti

La scelta del broker è fondamentale per iniziare la nostra attività di trader, dato che attraverso questo effettueremo le nostre operazioni di borsa. Varie sono le tipologie di intermediario online, ma qualunque sia quella che andremo a scegliere, ci aspetteremo correttezza e affidabilità riguardo i nostri ordini a mercato.

Cosa avviene se il broker non si comporta in maniera corretta? Come possiamo capire determinate situazioni e salvaguardare il nostro capitale?

In questo video vedremo alcuni esempi riguardanti lo stop hunting, ossia caccia agli stop.

La spiegazione è scopo didattico e non rappresenta suggerimento per investimenti.

 

 

Broker e chiusura candele daily: la differenza incide sulle nostre performance?

Lavorando sui mercati, molte volte capita di vedere differenti chiusure per quanto riguarda le candele daily o 4H. Questo accade perché non tutti i broker prendono come punto di riferimento la chiusura di New York, che avviene alle ore 23:00 del nostro fuso orario (17:00 P.M a New York).

Questa differenza grafica quanto cambia il nostro modo di fare trading e performance? Quale dei due grafici ci fornisce l’informazione migliore?

In questo video confronteremo due diversi broker per fornire una risposta alla domanda.

Il video è a scopo didattico e non rappresenta suggerimento per investimenti.

 

 

 

Si può vivere di trading?

In questo breve video didattico si cercherà di dare risposta a una delle domande principali di chi inizia a lavorare sul mercato: è possibile vivere di trading online? Secondo una statistica effettuata su conti reali, il 90% delle persone che inizia a fare trading continua a perdere soldi sui mercati. Questo accade non perchè non siamo capaci di guadagnare, ma principalmente a causa di alcuni importanti fattori che vengono inizialmente sottovalutati: mancanza di una strategia operativa e formazione, disciplina quando si operare un metodo di analisi sbagliato.Ricordate sempre che operare sui mercati non è gioco d’azzardo e ogni giorno vi confrontate con professionisti che hanno dedicato anni della loro vita a questa professione. Farvi trovare impreparati sicuramente non è la miglior soluzione.

Broker online:a quali affidarsi e le tipologie

punto_di_domandaLa scelta del broker online è un passo fondamentale per chi vuole fare trading. Essendo il nostro intermediario,deve essere veloce nelle esecuzioni dei nostri ordini, garantirci spread competitivi e sopratutto essere affidabile per quanto riguarda i suoi clienti. Qualcuno di voi a questo punto si sarà fatto questa domanda:quindi non tutti i broker online sono affidabili? Purtroppo la risposta è NO e molti trader hanno provato in prima persona cosa vuol dire avere a che fare con broker disonesti,perdendo tutto il loro capitale a causa di comportamenti scorretti da parte dell’intermediario online. Con questo piccolo articolo voglio darvi dei suggerimenti per scegliere in maniera saggia quello che dovrà essere il vostro broker.

 

SEGNALI CHE VI TROVATE DAVANTI A BROKER SCORRETTI:

Iniziamo descrivendo quali sono quelle caratteristiche che devono farvi subito pensare di non affidare i vostri soldi a broker scorretti.

1)Quando il broker online ha sede in posti come Malta, Cipro, Panama, Isole Vergini o altri paradisi fiscali, il mio suggerimento è quello di evitare anche di aprire un conto dimostrativo.

2)Se il broker online non è regolamentato dagli organi del paese in cui si trova, è assolutamente da lasciare perdere.

3)Il Bonus di apertura per il vostro conto online deve essere un altro segnale di allerta che i vostri soldi sono probabilmente a rischio. Questi bonus hanno sempre qualcosa per cui non è possibile ritirarli entro un determinato periodo. Se siete agli inizi, quel periodo in cui non potete ritirare il bonus verrà usato dal broker per ripulire il vostro conto grazie alla vostra ingenuità.

4)Spread molto bassi rispetto al resto dei broker online. Quando pagate pochissimi pips come commisione per la vostra operazione rispetto allo spread medio di mercato,fate attenzione. Potrebbe essere un nuovo segnale di allerta che vi trovare davanti a un broker scorretto.

5)Broker che mostrano banner fasulli su “Come Giovanni ha guadagnato 5000 euro senza sapere nulla del trading online”. Penso che in questo caso non ci sia bisogno di aggiungere altro. Se volete approfondire l’argomento, leggete un mio vecchio articolo riguardo le truffe del trading online a questo indirizzo: https://sospriceaction.com/2014/07/12/attenti-alle-truffe-nel-trading-online/  .

LE TIPOLOGIE DI BROKER ONLINE PRESENTI SUL MERCATO:

I broker online,a seconda del servizio offerto,possono essere di diverse tipologie ed è importante avere una visione generale di quali sono. In questo paragrafo verranno elencate le tipologie principali e le loro caratteristiche. Alcune delle descrizioni sono state prese da Traderpedia,essendo

BROKER DEALING DESK (DD): i broker Dealing Desk devono questo nome alla modalità con la quale eseguono gli ordini dei propri clienti. Vengono detti anche Market Maker (che letteralmente significa che sono in grado di “fare il mercato”) e,  sostanzialmente, offrono spread fissi. I market maker generano guadagni attraverso gli spread e, molto spesso, operano in senso opposto a quello dei loro clienti, coprendo in qualche modo la liquidità del mercato.Viene da se che il broker si comporta da controparte,quindi se voi guadagnate, lui perde. Sta a voi capire se è il caso di operare con un broker offre questa tipologia di servizio,con i suoi vantaggi e svantaggi.

Vantaggi del Dealing Desk:

  • Nessuna commissione oltre lo spread;
  • Capitale di accesso basso;
  • Garanzia sugli eseguiti
  • Impossibilità di andare in rosso

Svantaggi del Dealing Desk:

  • Spread più alti rispetto agli ECN;
  • Possibilità di comportamento fraudolento;
  • Riquotazioni
  • Manipolazione dei prezzi

 

BROKER NO DEALING DESK (NDD):I broker No Dealing Desk (NDD) sono una tipologia di broker che devono questo nome alla modalità con la quale eseguono gli ordini dei propri clienti. Un broker No Dealing Desk (NDD) fornisce ai suoi clienti l’accesso diretto al mercato interbancario. Generalmente, con il NDD i prezzi non sono soggetti a requotazioni, inoltre, gli spread offerti sono abbastanza bassi, ma non fissi. I broker NDD possono addebitare commissioni sulle transazioni o scegliere di aumentare lo spread. Con questa tipologia di broker,il vostro ordine viene inviato direttamente a uno dei fornitori di liquidità dell’intermediario online. Questo vuole dire che la vostra controparte non è il broker ma i suoi fornitori di liquidità.

I broker No Dealing Desk possono essere:

- STP (Straight Through Processing)
- ECN (Electronic Communication Network)

STP

Con la modalità STP le transazioni sono completamente informatizzate e vengono inviate sul mercato interbancario, ovvero il fornitore di liquidità (liquidity provider) senza l’intervento del broker.

ECN

La modalità ECN offre informazioni in tempo reale sullo stato di elaborazione degli ordini prevedendo un mercato in cui tutti i partecipanti possano fare trading gli uni contro gli altri. I partecipanti, dunque, interagiscono all’interno del Economic Communications Network andando a cogliere le migliori offerte di quel momento. I broker ECN fanno pagare generalmente una commissione sui volumi scambiati, con i broker ECN tutte le transazioni vengono elaborate direttamente sul mercato interbancario in modalità NDD.

 

Spero che questo articolo vi sia stato utile per capire meglio quello che è il mondo dei broker online. Su internet è difficile che leggerete di un broker del tutto affidabile. Spunterà fuori sempre qualche articolo in cui il broker XXX ha avuto comportamenti scorretti o è stato multato per comportamenti scorretti. Cercate sempre di affidarvi a società che siano solide,possibilmente quotate su alcuni listini azionari, trasparenti e che abbiano grande liquidità. Diffidate di broker in posti sconosciuti e non regolamentati nei paesi di provenienza o dove si trovano le loro sedi.