Truffe nel trading online: come evitarle Parte 1

truffa 2

Le immagini che vedete qui sopra sono solo alcune delle tante che potrete trovare nelle rete. Immagini che portano a farvi credere che nel mondo del Forex e mercati azionari sia possibile trasformare 100€ in 40.000€, senza studio e nessuna base teorica.

Attratti da questi facili guadagni, ogni giorno molte persone investono i loro risparmi, magari frutto di anni e anni di lavoro e fatica, facendosi trarre in inganno e perdendo l’intero capitale investito.

Nella maggior parte dei casi persone desiderose di diventare ricche in qualche mese, che affidandosi a qualche pubblicità trovata sul web o video su Youtube, aprono un conto di trading con il primo broker di CFD o opzioni binarie che trovano. E potete essere sicuri che loro non avranno scrupoli a prendere i vostri soldi, dato che siete stati voi a cadere nella trappola e accettare le condizioni da loro imposte, in cui sono esonerati da ogni responsabilità a livello legale.

Qualcuno di voi lettori probabilmente si riconoscerà in questa brutta esperienza, dato che sono situazioni che accadono molto più spesso di quanto possiate immaginare. Altri di voi spero avranno possibilità di non incorrere negli stessi errori, grazie a qualche piccolo accorgimento che troverete in questo articolo.

PERCHÉ DOVREMMO EVITARE DI CREDERE A QUESTI ANNUNCI O PROPOSTE DI FACILI E GRANDI PROFITTI NEL MONDO DEI MERCATI?

1) Il trading online è un’attività molto più difficile di quanto si possa credere o pensare, e come in ogni altra attività le ore e ore di studio e pratica saranno fondamentali per lavorare in maniera corretta e professionale.

Immaginate di essere degli studenti di medicina al primo anno di università. Sareste in grado di poter operare un paziente? A meno che non avvenga qualche miracolo, e per quanto possiate essere abili e intelligenti, dubito che ne sarete capaci.

Nel mondo dei mercati e della borsa, sono in tanti quelli che vi diranno che per poter “operare” non avrete bisogno di studio e determinate conoscenze, ma solo depositare un capitale e iniziare a fare trading.

2) Iniziare a fare trading con 100€ e trasformarli 40.000€. Secondo voi, se fosse così semplice e sopratutto trovaste il modo per renderlo realtà, andreste a scrivere come farlo su internet? Penso proprio che la risposta sia no.

Situazioni simili non accadono neanche nelle favole. Prendete il gatto e la volpe che volevano i soldi di Pinocchio per farli crescere nel campo dei miracoli, dove a detta loro si sarebbero triplicati. Se non volete essere i Pinocchio della situazione evitate di credere a queste pubblicità o video.

3) Broker che decidono di regalarvi bonus di migliaia di euro per versamenti di poche centinaia di euro. Qualche sconosciuto vi ha mai regalato 2.000€ in cambio di nulla? Nel mondo della finanza nulla è per nulla, specialmente quando si tratta di denaro.

Vi stanno offrendo bonus così alti in relazione al capitale investito? Fossi in voi mi chiederei il perché.

4) Attenzione anche a quei personaggi che propongono di gestire i vostri capitali di migliaia di Euro e farvi guadagnare il 150% mensile. Questo è uno dei peggiori casi in cui possiate capitare, perché oltre a dare denaro a persone con pochissima esperienza o dubbie qualifiche, probabilmente non rivedrete più i vostri soldi.

Troverete moltissime figure che spacciandosi per professionisti vi proporranno di investire i vostri capitali, grandi o piccoli che siano. Tanto sarete voi a rimetterci. Quindi attenzione a fidarvi di chi vi promette facili guadagni gestendo i VOSTRI soldi.

Ricordo anche che fare trading per conto di terzi nel nostro paese è nella maggior parte dei casi illegale.

5) Performance mensili del 150%-200%. Sono solo alcuni dei risultati che troverete sparsi per la rete, creati esclusivamente per ingannarvi. Avere performance così alte vuol dire aprire operazioni di borsa altamente rischiose per il cliente. Come dicevo nei precedenti paragrafi, il trading online è un’attività che comporta dei rischi. Questo vuol dire che dobbiamo gestirli migliore dei modi.

Se si vogliono rischiare soldi sfidando la sorte,la roulette al casinò e senz’altro un metodo più divertente.

6) Alcuni broker vi promettono spread bassissimi. Poi stranamente avvengono:

  •  Requote e slippage anche in situazioni di minima volatilità.
  • Ordini aperti in ritardo.
  • Spike di prezzo che sullo strumento finanziario reale non si sono verificati.
  • Connessione internet che improvvisamente cade, magari quando state cercando di chiudere la vostra posizione.

Queste sono solo alcune cose che capitano con broker online non affidabili. Scegliete sempre con cura il vostro broker online dato che non tutti sono uguali.

ALLORA COSA DOVREMMO FARE PRIMA DI INVESTIRE I NOSTRI SOLDI?

Qualche piccolo suggerimento:

  • Studiare le dinamiche dei mercati azionari, l’analisi tecnica e ogni cosa riguardante il trading online.
  • Provare sempre il broker online in demo per settimane,specialmente in condizioni di alta volatilità. A meno che non ci sia un professionista a suggerirvi con quale broker operare, la scelta migliore rimane sempre quella di provarlo per un lungo arco di tempo.
  • Non affidate i vostri soldi a nessuno. Cercate tramite Google il nome di queste persone, delle volte potrete vedere che sono indicati come truffatori.
  • Partecipate a eventi, webinar e corsi di formazione riguardanti il trading online, purché siano svolti da professionisti.
  • Diffidate da broker non regolamentati, con sedi in posti esotici e sopratutto con siti e immagini ingannevoli come quelle viste a inizio articolo.
  • Se dovete gestire soldi nel trading online,siate sempre voi stessi a farlo.

Annunci

Broker online:a quali affidarsi e le tipologie

punto_di_domandaLa scelta del broker online è un passo fondamentale per chi vuole fare trading. Essendo il nostro intermediario,deve essere veloce nelle esecuzioni dei nostri ordini, garantirci spread competitivi e sopratutto essere affidabile per quanto riguarda i suoi clienti. Qualcuno di voi a questo punto si sarà fatto questa domanda:quindi non tutti i broker online sono affidabili? Purtroppo la risposta è NO e molti trader hanno provato in prima persona cosa vuol dire avere a che fare con broker disonesti,perdendo tutto il loro capitale a causa di comportamenti scorretti da parte dell’intermediario online. Con questo piccolo articolo voglio darvi dei suggerimenti per scegliere in maniera saggia quello che dovrà essere il vostro broker.

 

SEGNALI CHE VI TROVATE DAVANTI A BROKER SCORRETTI:

Iniziamo descrivendo quali sono quelle caratteristiche che devono farvi subito pensare di non affidare i vostri soldi a broker scorretti.

1)Quando il broker online ha sede in posti come Malta, Cipro, Panama, Isole Vergini o altri paradisi fiscali, il mio suggerimento è quello di evitare anche di aprire un conto dimostrativo.

2)Se il broker online non è regolamentato dagli organi del paese in cui si trova, è assolutamente da lasciare perdere.

3)Il Bonus di apertura per il vostro conto online deve essere un altro segnale di allerta che i vostri soldi sono probabilmente a rischio. Questi bonus hanno sempre qualcosa per cui non è possibile ritirarli entro un determinato periodo. Se siete agli inizi, quel periodo in cui non potete ritirare il bonus verrà usato dal broker per ripulire il vostro conto grazie alla vostra ingenuità.

4)Spread molto bassi rispetto al resto dei broker online. Quando pagate pochissimi pips come commisione per la vostra operazione rispetto allo spread medio di mercato,fate attenzione. Potrebbe essere un nuovo segnale di allerta che vi trovare davanti a un broker scorretto.

5)Broker che mostrano banner fasulli su “Come Giovanni ha guadagnato 5000 euro senza sapere nulla del trading online”. Penso che in questo caso non ci sia bisogno di aggiungere altro. Se volete approfondire l’argomento, leggete un mio vecchio articolo riguardo le truffe del trading online a questo indirizzo: https://sospriceaction.com/2014/07/12/attenti-alle-truffe-nel-trading-online/  .

LE TIPOLOGIE DI BROKER ONLINE PRESENTI SUL MERCATO:

I broker online,a seconda del servizio offerto,possono essere di diverse tipologie ed è importante avere una visione generale di quali sono. In questo paragrafo verranno elencate le tipologie principali e le loro caratteristiche. Alcune delle descrizioni sono state prese da Traderpedia,essendo

BROKER DEALING DESK (DD): i broker Dealing Desk devono questo nome alla modalità con la quale eseguono gli ordini dei propri clienti. Vengono detti anche Market Maker (che letteralmente significa che sono in grado di “fare il mercato”) e,  sostanzialmente, offrono spread fissi. I market maker generano guadagni attraverso gli spread e, molto spesso, operano in senso opposto a quello dei loro clienti, coprendo in qualche modo la liquidità del mercato.Viene da se che il broker si comporta da controparte,quindi se voi guadagnate, lui perde. Sta a voi capire se è il caso di operare con un broker offre questa tipologia di servizio,con i suoi vantaggi e svantaggi.

Vantaggi del Dealing Desk:

  • Nessuna commissione oltre lo spread;
  • Capitale di accesso basso;
  • Garanzia sugli eseguiti
  • Impossibilità di andare in rosso

Svantaggi del Dealing Desk:

  • Spread più alti rispetto agli ECN;
  • Possibilità di comportamento fraudolento;
  • Riquotazioni
  • Manipolazione dei prezzi

 

BROKER NO DEALING DESK (NDD):I broker No Dealing Desk (NDD) sono una tipologia di broker che devono questo nome alla modalità con la quale eseguono gli ordini dei propri clienti. Un broker No Dealing Desk (NDD) fornisce ai suoi clienti l’accesso diretto al mercato interbancario. Generalmente, con il NDD i prezzi non sono soggetti a requotazioni, inoltre, gli spread offerti sono abbastanza bassi, ma non fissi. I broker NDD possono addebitare commissioni sulle transazioni o scegliere di aumentare lo spread. Con questa tipologia di broker,il vostro ordine viene inviato direttamente a uno dei fornitori di liquidità dell’intermediario online. Questo vuole dire che la vostra controparte non è il broker ma i suoi fornitori di liquidità.

I broker No Dealing Desk possono essere:

- STP (Straight Through Processing)
- ECN (Electronic Communication Network)

STP

Con la modalità STP le transazioni sono completamente informatizzate e vengono inviate sul mercato interbancario, ovvero il fornitore di liquidità (liquidity provider) senza l’intervento del broker.

ECN

La modalità ECN offre informazioni in tempo reale sullo stato di elaborazione degli ordini prevedendo un mercato in cui tutti i partecipanti possano fare trading gli uni contro gli altri. I partecipanti, dunque, interagiscono all’interno del Economic Communications Network andando a cogliere le migliori offerte di quel momento. I broker ECN fanno pagare generalmente una commissione sui volumi scambiati, con i broker ECN tutte le transazioni vengono elaborate direttamente sul mercato interbancario in modalità NDD.

 

Spero che questo articolo vi sia stato utile per capire meglio quello che è il mondo dei broker online. Su internet è difficile che leggerete di un broker del tutto affidabile. Spunterà fuori sempre qualche articolo in cui il broker XXX ha avuto comportamenti scorretti o è stato multato per comportamenti scorretti. Cercate sempre di affidarvi a società che siano solide,possibilmente quotate su alcuni listini azionari, trasparenti e che abbiano grande liquidità. Diffidate di broker in posti sconosciuti e non regolamentati nei paesi di provenienza o dove si trovano le loro sedi.